TASSA RIFIUTI – PROSPETTO TARIFFE PER L’ANNO 2001

                                                                                                   

Descrizione  attività, categoria e sottocategoria

Tariffa

1

2

Locali ed aree adibiti a musei, archivi, biblioteche, attività di istituzioni culturali, politiche, religiose, sale teatrali e cinematografiche, palestre, autonomi depositi di stoccaggio e depositi di macchine e materiale militare.

A1: cinema, sale da ballo, associazioni

3.505

Locali ed aree ad uso abitativo per nuclei familiari, collettività e convivenze.

C1: abitazioni civili

C2: ospedali, case di cura, collegi e altri locali

2.000

3.915

Locali adibiti ad attività terziarie e direzionali diverse da quelle di cui alle categorie C e F, circoli sportivi e ricreativi

D1: locali destinati ad uso amministrativo, studi professionali, commercialisti, istituti di credito, assicurazioni

7.150

Locali ed aree ad uso di produzione artigiana o industriale, di commercio al dettaglio di beni non deperibili, ferma restando l’intassabilità delle superfici di lavorazione industriale e di quelle produttive di rifiuti dichiarati non assimilabili agli urbani

E1: negozi commerciali di beni durevoli, botteghe artigiane ecc. .

E2: stabilimenti industriali ed artigianali

7.210

6.176

Locali ed aree adibite a pubblici esercizi o esercizi di vendita al dettaglio di beni non deperibili, ferma restando l'intassabilità delle superfici produttive di rifiuti non dichiarati assimilabili agli urbani.

F1: esercizi pubblici, osterie, trattorie, bar ristoranti, caffè e simili, alberghi

F2: negozi alimentari e fiori

F3: supermercati

9.010

9.010

9.610